Barozzi Group ed Exportpiù all’esclusiva Sustainability Exhibition di Dubai

 Sustainability Exhibition Dubai

C’era anche Barozzi Group alla Sustainability Exhibition di Dubai, un evento esclusivo al quale hanno potuto partecipare soltanto 12 aziende in tutto il mondo, per presentare le tecnologie più all’avanguardia nei materiali da costruzione. La manifestazione si è svolta dal 24 al 26 febbraio ed è stata organizzata dal Ministero delle Infrastrutture degli Emirati Arabi.

Il nostro cliente, affiancato come sempre da Exportpiù, ha avuto l’occasione di mostrare il carattere innovativo delle proprie vernici nanotecnologiche a operatori di settore e figure istituzionali e ha ottenuto l’assegnazione di un importante progetto.

La Sustainability Exhibition

Barozzi Group è un’azienda di Revere (MN) specializzata nello sviluppo di prodotti vernicianti dalle proprietà termoriflettenti ed ecocompatibili, ideali per un paese con estati molto calde come gli Emirati Arabi. L’invito del Ministero a partecipare alla Sustainability Exhibition, organizzata  in occasione del mese dedicato all’innovazione e alla sostenibilità, rappresentava quindi un’occasione imperdibile e un riconoscimento del valore dei propri prodotti.

All’evento, oltre ai campioni delle applicazioni, sono state mostrate le differenze tra una vernice tradizionale e una vernice termoriflettente, tramite l’utilizzo di speciali simulatori solari e di una termocamera. Grazie all’applicazione di vernici nanotecnologiche, infatti, è possibile ridurre la temperatura interna degli edifici e aumentare il comfort abitativo, con una conseguente riduzione dei consumi energetici. La presenza dei simulatori ha così facilitato la comprensione dell’efficacia del prodotto tramite l’utilizzo di dati reali.

Il momento culminante della manifestazione è stato l’incontro con il Ministro delle Infrastrutture Abdullah bin Mohammed Balheif Al Nuaimi, che ha successivamente consegnato un premio alla ceo dell’azienda, Cecilia Barozzi, come riconoscimento per il lavoro svolto finora negli Emirati Arabi.

La missione a Dubai ha consentito di raggiungere un risultato di fondamentale importanza: l’assegnazione di un progetto pilota per sperimentare le proprietà delle vernici su edifici locali, che sancisce l’avvio di una partnership con il Ministero delle Infrastrutture e dell’Ambiente.

Cecilia Barozzi, ceo di Barozzi Group.

La penetrazione negli Emirati Arabi Uniti

Come la punta di un iceberg, l’invito alla manifestazione e il nuovo progetto assegnato dal Ministero sono solo il culmine di un lungo lavoro fatto di contatti, incontri, ricerca e promozione messo in atto, con costanza e caparbietà, dall’azienda mantovana e da Exportpiù.

Quello che oggi sta prendendo forma è il completamento di un processo di accreditamento avviato nel 2012, con il primo trattamento effettuato sulle pareti della moschea Mohmed Al Tayer di Dubai, che ha consentito di ottenere un risparmio energetico del 45%. Negli ultimi anni, inoltre, sono stati svolti incontri con diversi funzionari e si è lavorato assiduamente per entrare in contatto con gli operatori di settore.

Orgogliosi per il traguardo raggiunto dal nostro cliente, ci prepariamo ora per un nuovo viaggio negli Emirati Arabi, al fine di avviare la fase esecutiva del progetto assegnato dal Ministero. La riuscita del progetto consentirà all’azienda di entrare nella vendor list del Ministero, aprendo la strada a nuove rilevanti opportunità.

”Seppur ancora rappresentino un mercato evocativo e dal fascino da ‘Le mille e una notte’ – ha spiegato Italo Rebuzzi, managing partner di Exportpiù – oggi gli Emirati Arabi Uniti sono una zona matura e molto competitiva, nonché price sensitive. L’offerta altamente innovativa del Gruppo Barozzi ci ha dato un grande vantaggio sulla concorrenza. Il premio ricevuto alla MOID Sustainability Exhibition è il coronamento di impegnative trasferte e di presentazioni a fronte di operatori qualificati e molto selettivi, rappresentati da studi di architettura, contractor e funzionari governativi”.

”Nel nostro lungo percorso per cercare di penetrare il mercato emiratino – ha sottolineato Cecilia Barozzi, ceo di Barozzi Group -, siamo stati supportati e affiancati con professionalità e competenza dal Dr. Rebuzzi Italo di Exportpiù. La nostra gamma Nanotech inside è sicuramente innovativa e in linea con le necessità green dei Paesi Arabi. Tuttavia, affrontare una cultura ed un sistema profondamente diversi dal nostro ha richiesto tempi lunghi, determinazione e scelte strategiche mirate, per le quali il nostro consulente è stato di grande aiuto”.

FacebookTwitterLinkedInGoogle+EmailShare

Inserisci un commento