Linea Internazionalizzazione 2019: al via il bando per ottenere finanziamenti a tasso zero

 Linea internazionalizzazione 2019

A partire dal 22 maggio le piccole e medie imprese lombarde potranno contare su un ulteriore strumento a sostegno dell’export: un finanziamento a tasso zero a cui sarà possibile accedere tramite il bando ”Linea Internazionalizzazione”.

La misura, che si inserisce nell’ambito del POR FESR 2014 – 2020, è volta a promuovere l’internazionalizzazione del tessuto imprenditoriale lombardo, supportando progetti di internazionalizzazione strutturati. La dotazione finanziaria complessiva è di 7 milioni di euro.

Chi può accedere al bando Linea Internazionalizzazione

Possono partecipare a ”Linea Internazionalizzazione” tutte le micro, piccole e medie imprese che hanno sede operativa in Lombardia e sono attive da almeno 24 mesi.

Cosa è possibile finanziare

Il bando supporta progetti che riguardino programmi integrati di sviluppo internazionale. Tali programmi dovranno prevedere una serie di attività finalizzate ad avviare in maniera strutturata il business nei mercati esteri o a consolidarlo.

In particolare, sono ammesse le seguenti spese:

  • Partecipazione a fiere internazionali in Italia e all’estero e ad eventi ad esse collegati (ad es. workshop, eventi b2b, seminari,
    ecc.);
  • Istituzione temporanea all’estero di showroom e spazi espositivi per la promozione dei prodotti o del brand;
  • Attività di comunicazione ed advertising non aventi carattere di vendita diretta o indiretta;
  • Consulenze specialistiche (ad esempio consulenza doganale, fiscalità internazionale, contrattualistica, consulenza strategica e commerciale, ricerca partner esteri, analisi di mercato, definizione del progetto di internazionalizzazione);
  • Spese per il conseguimento di certificazioni estere per prodotti da promuovere nei paesi target;
  • Commissioni per eventuali garanzie fideiussorie di cui alla D.G.R n. 675/2018
  • Spese per il personale dipendente (in Italia e all’estero) impiegato nel progetto di internazionalizzazione, fino a un massimo del 30% del totale delle spese ammesse;
  • Spese generali forfettarie per un massimo del 15% delle spese di personale.

Saranno ammessi soltanto i progetti che prevederanno spese ammissibili per un importo non inferiore a 62.500 euro.

Caratteristiche dell’agevolazione

Il bando prevede la concessione di un finanziamento a medio-lungo termine, che può coprire fino all’80% delle spese ammesse per il progetto di internazionalizzazione. Il tasso nominale annuo di interesse applicato al finanziamento è fisso e pari allo 0%.

Le pmi lombarde possono richiedere un importo compreso tra un minimo di 50.000 euro e un massimo di 500.000 euro.

La durata del finanziamento è compresa tra i 3 ed i 6 anni, di cui massimo 2 anni di preammortamento.

Modalità di partecipazione

Le imprese interessate possono inviare la propria domanda attraverso la piattaforma digitale disponibile all’indirizzo www.bandi.servizirl.it. La documentazione può essere trasmessa a partire dalle 12.00 del 22 maggio e fino ad esaurimento risorse.

Per la selezione delle domande sarà utilizzata una procedura valutativa a sportello.

 

 

Desideri partecipare al bando e hai bisogno di un consulente per l’export che ti aiuti a sviluppare il tuo progetto? Scrivici a segreteria@exportpiu.it, ti spiegheremo come possiamo aiutarti!

FacebookTwitterLinkedInGoogle+EmailShare

Inserisci un commento