Opportunità internazionalizzazione 2019: i bandi e le agevolazioni in arrivo per le pmi

 Opportunità internazionalizzazione 2018

L’export fa parte dei tuoi progetti prioritari? La tua azienda intende incrementare la propria presenza su specifici mercati? Ministero dello Sviluppo, Regioni e Camere di Commercio attivano ogni anno misure ed agevolazioni volte a sostenere la competitività delle imprese sui mercati esteri. Per aiutarti a cogliere le migliori opportunità per l’internazionalizzazione nel 2019 abbiamo creato questo post, che aggiorneremo periodicamente riportando i bandi, gli incentivi e le iniziative che via via saranno avviati durante l’anno.

Opportunità internazionalizzazione 2019: bandi, agevolazioni e iniziative

Bando per l’internazionalizzazione della Camera di Commercio di Mantova

A partire dal 15 aprile le imprese mantovane possono partecipare al nuovo bando per l’internazionalizzazione della Camera di Commercio, che prevede la concessione di contributi a fondo perduto a copertura delle spese per consulenze specialistiche, missioni e fiere internazionali.

Il bando è composto da 4 misure diverse:

  • Misura A – Consulenza e assistenza nelle materie di sviluppo aziendale sui mercati esteri. Contributo massimo: 2.000 euro a copertura del 50% delle spese ammesse.
    L’azienda in questo caso dovrà rivolgersi ad un consulente presente negli elenchi pubblicati sul sito della Camera di Commercio, ai quali sono iscritti anche i nostri export manager.
  • Misura B – Percorsi di accompagnamento all’estero in forma individuale o in collettiva (sono agevolate le attività legate all’organizzazione di missioni economiche e incontri b2b). Contributo massimo: 3.000 euro.
  • Misura C – Partecipazione con proprio stand ad una fiera all’estero. Contributo massimo: 3.000 euro.
  • Misura D – Partecipazione con proprio stand ad una fiera in Italia. Contributo massimo: 2.000 euro.

Le domande possono essere presentate in via telematica a partire dalle 9.00 del 15 aprile. Le scadenze per l’invio della documentazione, invece, variano in base alla misura selezionata.

Leggi il nostro approfondimento per saperne di più: bando per l’internazionalizzazione 2019.

Finanziamenti a tasso zero per le aziende lombarde

Con Linea Internazionalizzazione Regione lombardia mette a disposizione delle pmi un nuovo strumento a sostegno di progetti di crescita sui mercati esteri. La misura, che può contare su uno stanziamento di 7 milioni di euro per la prima finestra, prevede l’erogazione di finanziamenti a tasso zero fino all’80% delle spese ammesse.

Numerose le attività coperte dall’agevolazione, tra cui: sviluppo di brand per l’estero; comunicazione e pubblicità; partecipazione a fiere internazionali in Italia e all’estero; istituzione temporanea di showroom/spazi espositivi; consulenze in materia fiscale, doganale, strategica e legale; consulenze per la strutturazione di un modello aziendale di rete di vendita o post vendita nel paese target; conseguimento di certificazioni; traduzione e adeguamento di manuali ed altri materiali informativi.

Sarà possibile richiedere da un minimo di 50.000 euro ad un massimo di 500.000 euro.

Saremo in grado di darti maggiori informazioni in seguito alla pubblicazione del bando, prevista per il mese di aprile.

Incentivi.gov.it, il nuovo portale del MISE per trovare facilmente le agevolazioni

Lo scorso marzo il Ministro Di Maio ha presentato il nuovo portale dedicato agli incentivi per le imprese: Incentivi.gov.it.

L’obiettivo principale del portale è quello di rendere disponibile un vademecum delle agevolazioni, che consenta alle imprese di trovare più facilmente gli incentivi di loro interesse.

Si è cercato quindi di riunire le informazioni sui servizi alle imprese di MISE, Ministero del Lavoro, Agenzia delle Entrate, Cassa Depositi e Prestiti, GSE, ENEA, Finest, Invitalia, INPS, ICE, Unioncamere, Sace, Simest e  SofiCOOP.

Sul portale sono elencati anche gli strumenti disponibili a sostegno dell’internazionalizzazione.

Per saperne di più consulta il sito ufficiale: www.incentivi.gov.it.

Export check up gratuiti per le imprese di Ferrara

Nell’ambito del Programma SEI (Sostengo all’Export dell’Italia), la Camera di Commercio di Ferrara mette a disposizione delle imprese un servizio gratuito molto utile per le realtà che intendono espandersi nei mercati esteri: l’export check up.

L’export check up è un’analisi che ha l’obiettivo di valutare la capacità di un’azienda di affrontare con successo il processo di internazionalizzazione. I professionisti chiamati a svolgere questa attività cercheranno di capire se l’impresa è preparata per l’export da un punto di vista finanziario, organizzativo e della produzione.

Il check up si svolge in due fasi: la prima prevede un incontro di 2 ore con uno specialista nel campo dell’internazionalizzazione per la raccolta delle informazioni mentre la seconda include l’invio del report con l’analisi e gli interventi consigliati e un ulteriore incontro con l’esperto per la condivisione dei risultati.

Siamo felici di informarti che tra le società che si occuperanno degli export check up è presente anche Exportpiù.

Per partecipare occorre inviare il modulo di richiesta all’ente camerale, che provvederà successivamente a fissare l’appuntamento con l’esperto.

Per saperne di più, leggi il nostro articolo sull’iniziativa oppure visita il sito della Camera di Commercio di Ferrara.

”Empowerment internazionale delle imprese” di Regione Piemonte

Il programma”Empowerment internazionale delle imprese”  è stato concepito per supportare gli investimenti volti a migliorare in modo strutturale il livello di internazionalizzazione delle imprese.

L’iniziativa, che si inserisce nell’ambito del POR FESR, prevede la concessione di un prestito agevolato così composto:

  • finanziamento a tasso zero a copertura di una quota massima del 70% del piano di spesa dell’impresa;
  • finanziamento bancario a tassi di mercato a copertura del 30% dei costi del medesimo piano.

Tra le spese ammesse ricordiamo: acquisto di macchinari e impianti (strumentali al progetto di internazionalizzazione), acquisto di licenze e brevetti, partecipazione a fiere all’estero, servizi di consulenza, iniziative promozionali/commerciali, adozione di strumenti di digital economy.

È possibile inviare la propria domanda dal 27 dicembre 2018, tramite il sito www.sistemapiemonte.it.

Consulta l’approfondimento sul nostro blog per conoscere le caratteristiche del bando nel dettaglio.

Umbria, arrivano i voucher per l’internazionalizzazione (Scadenza prorogata)

La nuova misura di Regione Umbria prevede la concessione di contributi a fondo perduto per l’acquisizione di servizi di consulenza per l’export. In particolare si intende favorire la crescita delle pmi tramite l’affiancamento di professionisti di settore durante le diverse fasi del processo di internazionalizzazione.

Per l’inserimento di un temporary export manager per un periodo massimo di 6 mesi  il bando concede un contributo massimo di 7.000 euro, a copertura del 50% delle spese ammesse.

Sono invece previste agevolazioni massime di 3.500 euro per altre tre tipologie di attività:
– Servizi di consulenza in materia legale, fiscale, doganale e per l’ideazione di design e brand;
– Attività di web marketing, ottimizzazione del sito per i mercati esteri e consulenze per l’iscrizione a marketplace e e-commerce;
– Supporto per certificazioni estere di prodotto e per la registrazione di marchi e brevetti.

Per cogliere questa interessante opportunità per l’internazionalizzazione della tua impresa puoi inviare la tua domanda entro le 13.00 del 1° marzo 2019. La scadenza è stata prorogata al 5 luglio 2019.

Per maggiori info, consulta il bando sul sito della Regione.

Modena, fino a 2.500 euro per la partecipazione a fiere (Scaduto)

La Camera di Commercio di Modena ha pubblicato un bando per la concessione di contributi a fondo perduto per l’export alle pmi del territorio. La misura intende sostenere la partecipazione delle imprese a fiere e missioni internazionali.

Per la partecipazione a manifestazioni in Italia e nei paesi UE è previsto un contributo massimo di 2.000 euro, a copertura del 50% delle spese ammesse. Le pmi interessate a partecipare a fiere nei paesi extra UE potranno invece richiedere fino ad un massimo di 2.500 euro.

Spese ammesse: check up preliminare, interpretariato, organizzazione di incontri b2b e di visite individuali e collettive, catalogo collettiva, spazio espositivo e relativo allestimento, spedizione materiali e altri servizi legati all’evento.

Le domande possono essere inviate a partire dalle 10,00 del 4 marzo fino alle 12,00 dell’8 marzo 2019, esclusivamente in modalità telematica.

Per maggiori informazioni, leggi il nostro articolo sul bando oppure visita il sito della Camera di Commercio di Modena.

Bando export 4.0 di Regione Lombardia (Seconda finestra – Scaduto)

Il bando Export 4.0 intende da un lato favorire l’accesso a piattaforme e-commerce al fine di aumentare le opportunità di vendita delle pmi nei mercati esteri e dall’altro incentivare la partecipazione a fiere internazionali.

Le imprese che parteciperanno al bando di Regione Lombardia potranno ottenere consistenti contributi a fondo perduto:
– fino a 10.000 euro per chi intende investire sull’e-commerce per sviluppare il proprio export;
fino a 6.000 euro per le imprese interessate a partecipare a fiere all’estero.

Lo stanziamento per questa seconda finestra del bando ammonta a 3 milioni di euro.

È possibile presentare la propria domanda dal 6 al 30 novembre 2018.

Per saperne di più puoi:
leggere l’articolo sul bando Export 4.0 sul nostro blog;
consultare la nostra infografica

“Sostegno all’Export dell’Italia”: il programma gratuito per le imprese di Biella e Vercelli

La Camera di Commercio di Biella e Vercelli ha aderito al progetto SEI – Sostegno all’Export dell’Italia, iniziativa sviluppata da Unioncamere e dal sistema camerale italiano, che prevede un programma gratuito di attività volte ad aumentare il numero di imprese esportatrici.

Il progetto è rivolto alle aziende biellesi e vercellesi esportatrici potenziali ed esportatrici occasionali.

Sono quattro le tipologie di iniziative che verranno svolte:
1- Check up ideati per comprendere se l’azienda ha le capacità di far fronte ad un processo di espansione sui mercati internazionali;
2- Orientamento ed assistenza per aiutare le imprese a capire come muoversi nei mercati esteri;
3- Presentazione delle opportunità in specifici mercati durante incontri individuali o collettivi;
4- Corsi di formazione;
5- Eventi ed iniziative nei paesi più promettenti.

Per candidarsi le aziende dovranno compilare un questionario sul sito www.sostegnoexport.it. Le imprese selezionate saranno ricontattate per definire le modalità di partecipazione al programma gratuito, che dovrà essere realizzato entro luglio 2019.

Per saperne di più e candidarsi: www.sostegnoexport.it; www.vc.camcom.it; promozione@bv.camcom.it.

 

 

 

Vuoi essere periodicamente aggiornato sulle principali opportunità per l’internazionalizzazione? Iscriviti alla nostra newsletter compilando il form nella colonna di destra!

FacebookTwitterLinkedInGoogle+EmailShare

Siamo spiacenti, in questo momento non è possibile commentare.