Torna il bando Export 4.0: nuovi contributi per e-commerce e fiere all’estero (Aggiornato)

 Bando export 4.0

Dal 6 novembre 2018 le imprese lombarde potranno partecipare alla seconda finestra del bando Export 4.0, una misura promossa da Regione Lombardia e dalle Camere di Commercio Lombarde e ideata per due specifiche finalità: sostenere l’accesso a piattaforme e-commerce per moltiplicare le opportunità di vendita sui mercati target e incentivare la partecipazione diretta a fiere all’estero.

Per la seconda finestra del bando sono stati stanziati 3 milioni di euro.

—Aggiornamento—
Con delibera della giunta regionale (583 del 1 ottobre 2018) il bando Export 4.0 è stato sottoposto ad alcune modifiche. Tra queste, va citato in particolare il significativo incremento delle risorse che saranno concesse alle pmi per le attività di crescita sui mercati esteri.

Di seguito riportiamo le principali caratteristiche del bando. Per una consultazione più rapida, consulta la sintesi in fondo alla pagina.

I beneficiari del bando Export 4.0

Possono accedere al bando le micro, piccole e medie imprese lombarde appartenenti ai seguenti settori: manifatturiero, costruzioni e servizi alle imprese.

Le attività finanziate

Misura A – E-commerce per l’export

Sostiene progetti di apertura o consolidamento di un canale commerciale per l’export mediante l’accesso a servizi specializzati per la vendita online b2b e b2c:
– forniti da terze parti
(retailer, marketplace o servizi di vendita privata), a condizione che la transazione commerciale avvenga tra l’impresa e l’acquirente finale;
– realizzati all’interno del portale aziendale proprietario (novità).

Spese ammesse:

  • analisi di fattibilità del progetto;
  • organizzazione di interventi di formazione del personale;
  • strategie di comunicazione e promozione a supporto delle attività di export digitale;
  • progettazione e sviluppo di sistemi e-commerce proprietari (novità);
  • sostegno al posizionamento dell’offerta sui canali digitali prescelti verso i mercati selezionati;
  • automatizzazione delle operazioni di trasferimento, aggiornamento e gestione degli articoli da e verso il web (API);
  • raccordo tra canale digitale di vendita e CRM aziendale;
  • protezione dei marchi/articoli compresi nel portafoglio prodotti nei mercati target;
  • campagne di digital marketing (novità);
  • accesso ai servizi di vendita online sui canali e-commerce (costi di registrazione; percentuali sulle transazioni).

Misura B – Fiere all’estero

La misura sostiene la partecipazione diretta delle imprese in forma singola e aggregata (novità) a manifestazioni fieristiche all’estero.

Spese ammesse:

  • affitto dello spazio espositivo;
  • allestimento dello stand;
  • hostess, steward, interpretariato, pulizia e sicurezza;
  • trasporto di materiali e prodotti (solo campionario).

I contributi previsti dal bando Export 4.0

Per l’accesso a canali e-commerce per l’export (misura A) il bando prevede un contributo pari al 50% delle spese ammesse fino ad un massimo di 6.000 euro, a fronte di un investimento minimo di 6.000 euro.

Aggiornamento – In base alle recenti modifiche, per la misura A il bando prevede ora un contributo pari al 70% delle spese ammesse, fino ad un massimo di 10.000 euro. L’investimento minimo richiesto è di 4.000 euro.

Per la partecipazione a fiere all’estero (misura B) è previsto un contributo pari al 50% delle spese ammesse per un importo massimo di 2.000 euro, a fronte di un investimento minimo di 4.000 euro.

Aggiornamento – Per la misura B il bando prevede ora un contributo pari al 50% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di 6.000 euro, a fronte di un investimento minimo di 4.000 euro.

Come partecipare al bando

Puoi presentare la tua domanda a partire dalle 14.30 del 6 novembre e non oltre le 12.00 del 30 novembre 2018. La procedura si svolge per via telematica tramite il sito http://webtelemaco.infocamere.it.

Per la misura A, le domande sono ammesse mediante procedura valutativa a sportello, secondo l’ordine cronologico di presentazione e il raggiungimento di una soglia minima di ammissibilità tecnica, fino ad esaurimento risorse.

Per la misura B, invece, qualora l’ammontare delle domande ammissibili superi la disponibilità del bando,
è  prevista una procedura a sorteggio.

 

Consulta l’infografica per avere una sintesi delle caratteristiche del bando.

Bando Export 4.0 - infografica

 

Vuoi partecipare al bando e hai bisogno di supporto per la presentazione della domanda o per la redazione del tuo progetto per l’export? Scrivici a segreteria@exportpiu.it, ti spiegheremo come possiamo aiutarti!

FacebookTwitterLinkedInGoogle+EmailShare

Inserisci un commento